Accedi o registrati

Sei un nuovo utente? Registrati

Hai un account su un social network? Accedi con il profilo che preferisci


Hai un account CrazyForSport o Gioca?

LIC VEROLANUOVA 2014-2015

NEWS

13/04/2015
LIC - Xxl Bergamo = 75-67

 
Verolanuova  75
 
Xxl Bergamo  67
 
LIC VEROLANUOVA: Dieye 6, Crepaz 16, Orsatti 11, Mussoni 3, Salvini 12, Giovanetti ne, Preti ne, Apollonio 8, Zanoli ne, Rossi 10, Deme 9. All. Scaroni.
XXL BERGAMO: Caffi 9, Zanlucchi 2, Capelli 3, Galbiati 11, Sironi 9, Mora 7, Parsani 15, Monzio ne, Sartori, Padova 7, Locatelli 4, Pagnoncelli ne. All. Belotti.
ARBITRI: Motta di Monza e Lattuada di Cermenate (Co).
NOTE: Parziali: 21-24; 41-33; 59-51. Usciti per falli Locatelli al 33’, Rossi al 35’, Mussoni al 36’, Mora al 40’. Antisportivo a Galbiati al 14’, antisportivo a Galbiati al 33’. Espulso Galbiati al 33’ per doppio fallo antisportivo. Antisportivo a Deme al 38’, a Crepaz al 40’.
 
 
Verolanuova torna al successo dopo tre sconfitte consecutive e vince la gara da dentro o fuori contro l’Xxl Bergamo. Due squadre appaiate a 24 punti prima di questo match e che erano pronte a tutto pur di prendere l’ultimo treno per i play-off. A spuntarla è stata la Lic che rimane a due punti dal settimo posto, ultimo disponibile per giocare la post-season, ed è pronta a giocarsi le sue carte nelle ultime quattro partite. Pronti via e c’è subito una pesante zavorra per i padroni di casa: Mussoni gravato di due falli e allora Scaroni getta nella mischia Deme, in dubbio alla vigilia. Sono Mora e Locatelli a regalare il primo break agli ospiti (0-4; 6-10) ma la Lic trova subito la mano calda di Crepaz che infiamma tre volte la retina dalla lunga distanza (14-13 al 6’). L’Arbitraggio è fin troppo fiscale e grazie a molti viaggi in lunetta l’Xxl chiude avanti il periodo iniziale di tre lunghezze (21-24). I due play, Apollonio e Orsatti, provano a dare la scossa ed ora anche i bergamaschi, che hanno Locatelli con tre falli, cominciano ad avere qualche problema. Una tripla di Rossi da vigore ai padroni di casa e Apollonio poco dopo oltre ai due punti trova il fallo antisportivo di Galbiati (34-26). Con il canestro di Salvini in apertura di ripresa arriva la doppia cifra(43-33) anche se la sfida si fa più aspra e al tempo stesso il metro arbitrale diventa più permissivo. Scaroni prova a difendere il vantaggio con un quintetto leggero che vede in campo Deme come pivot e quattro esterni come Orsatti, Salvini, Rossi e Crepaz, poi sostituito da Apollonio. Il vantaggio si attesta sulle dieci lunghezze, ed è Matteo Rossi a trovare canestri importanti e a catturare preziosi rimbalzi, nell’inconsueto ruolo di ala grande (63-51). L’Xxl perde Galbiati (33’), espulso per doppio antisportivo, e Locatelli per falli (33’), mentre la Lic Rossi (35’) e Mussoni (36’). Sul 68-59 con 2:30 da giocare, i locali si complicano un pò la vita con gli antisportivi di Deme e Crepaz (68-62 al 38’; 70-64 al 39), ma stavolta il finale è a lieto fine e il 75-67 consegna i due punti alla Lic. Claudio Canini
 
“FONTE” BRESCIAOGGI
 

     

I NOSTRI SPONSOR